Scroll to top
Bevi responsabilmente
Share
Back

Bianca Lancia

  • : blanche

Scroll

La storia

Erede dell'aristocrazia piemontese, Bianca Lancia fu, tra le mogli di Federico II, quella che il sovrano amò di più.
Fu una relazione segreta e tormentata, ma tanto profonda da essere l'unica a durare lungo tutta la vita dell'Imperatore.
Delicata e gentile Bianca Lancia fu, durante la vita di Federico, una presenza costante. Il matrimonio avvenne soltanto alla fine della vita della donna per legittimare l'ascesa politica del figlio Manfredi, che divenne l'ultimo Re Svevo di Sicilia.

Il carattere

Birra chiara dal colore giallo paglierino velato, prodotta con malto d’orzo e malto di frumento, dal gusto fresco, leggermente acidula, molto fruttata e poco amara, schiuma compatta, cremosa e aderente.
Non filtrata, non pastorizzata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia.

Grado Plato (°P) di partenza

13,0

Grado alcolico

alc.5,0% vol.

Temperatura di servizio

6/8 °C

Formati disponibili

  • bottiglia 33 cl.
  • bottiglia 75 cl.
  • bottiglia magnum 1,5 lt.
  • fusto polykeg 15 lt.

Ingredienti

Abbinamenti consigliati

Acqua di Gualdo Tadino, malto d’orzo, malto di frumento, luppoli, coriandolo, buccia d’arancia amara, lieviti, zucchero per la rifermentazione in bottiglia.

Il gusto fresco e le note leggermente acidule di Bianca Lancia accompagnano in maniera equilibrata pietanze a base di pesce e primi piatti con condimenti leggeri. Ottima se abbinata a carni bianche, salumi, formaggi freschi e stagionati. Da provare negli aperitivi.